Ridimensionare il launcher di Unity 2D (Ubuntu 12.04)

Per ridimensionare il launcher di Unity 2D, propongo un metodo molto semplice. In pratica l’utilizzo di uno script.

  1. Aprire il terminale (CTRL + ALT + T)
  2. Scaricare lo script: wget http://webupd8.googlecode.com/files/script.py
  3. Rendere lo script eseguibile: chmod +x script.py
  4. Eseguire lo script: sudo ./script.py SIZE

Dove SIZE è la dimensione delle icone, desiderata, ad esempio 32.

Per il ridimensionamento del launcher in unity 3D, consiglio l’installazione di MyUnity o alternativamente del gestore di configurazione di Compiz. Entrambi questi software sono disponibili nel Softaware Center di Ubuntu.

Annunci

Ubuntu problemi webcam con skype e flash

Talvolta nonostante la propria webcam funziona normalmente con cheese, questa non funziona in programmi come skype o nelle webchat flash. Una lista delle soluzioni ai problemi con skype la si può trovare per vari modelli di webcam a questo indirizzo:
https://wiki.ubuntu.com/SkypeWebCams
Per quanto riguarda diversi modelli di telecamere, bisogna precaricari la libreria v4l1compat.so.
Per fare questo si deve accedere al terminale e scrivere:
LD_PRELOAD=/usr/lib/libv4l/v4l1compat.so skype (per skype)
LD_PRELOAD=/usr/lib/libv4l/v4l1compat.so firefox (per firefox)

Si possono usare anche degli script.
Si apre gedit e si digita:

#!/bin/bash
LD_PRELOAD=/usr/lib/libv4l/v4l1compat.so skype

e si salva il file come skype.sh.
Per firefox si sostituirà la parola skype con firefox nel file e il nome del file sarà firefox.sh.
A questo punto si clicca con il tasto destro sul menu di gnome e quindi si sceglie modifica menù, si individua la voce skype o quella firefox e si clicca su proprietà. Quindi cliccando su esplora si trova la posizione del file skype.sh e si chiude.
Un ulteriore accortezza da usare è quella di dare i permessi di esecuzione a skype.sh. Per fare ciò si clicca con il tasto destro del mouse sul file skype.sh dal menù che si apre si sceglie proprietà e nella tab permessi si mette il segno di spunta su “consentire l’esecuzione del file come programma”.
La libreria v4l1compat.so potrebbe non essere installata, se cosi fosse, aprite il terminale e digitate:
sudo apt-get install libv4l-0

Joomla Errore: impossibile trovare il pacchetto di installazione

Qui esporrò un problema che si può presentare nel momento in cui si tenta di installare delle estenzioni in joomla installato localmente come indicato nell’articolo che segue.
Quando si tenta di installare un estensione si può ricevere il messaggio di errore OPERAZIONE DI SPOSTAMENTO FILE FALLITA. IMPOSSIBILE TROVARE IL PACCHETTO DI INSTALLAZIONE. Questo è dovuto al fatto che non tutte le sottocartelle della cartella /joomla sono scrivibili. Per renderle scrivibili basta andare nella cartella /opt/lampp/htdocs e digitare:

sudo chmod 777 -R joomla

In questo modo si rendono scrivibili tutte le sottocartelle di Joomla.

Installare Joomla 1.5.22 in Ubuntu 10.04

Per installare Joomla ci serviamo di XAMPP.

XAMPP è una distribuzione Apache facile da installare contenente MySQL, PHP e Perl.

L’ultima versione la trovate qui.

Una volta scaricata, andare al terminale linux, nella cartella dove è stato salvato il file è digitare:
sudo tar xvfz xampp-linux-1.7.3a.tar.gz -C /opt

(vi verrà chiesta la password di amministrazione immettetela).

A questo punto andare nella cartella /opt/lampp/etc con il comando:

cd /opt/lampp/etc

una volta nella cartella digitare:

sudo gedit php.ini

Nell’editor che si apre apportare le seguenti modifiche:

1. modificare la voce: memory_limit = 128M, sostituendo 128M con 256M.

2. modificare la voce: error_reporting = E_ALL | E_STRICT eliminando | E_STRICT

3. modificare la voce: display_errors = On, sostituendo On con Off

4. modificare la voce: post_max_size = 8M, sostituendo 8M con 128M

5. modificare la voce: upload_max_filesize = 2M, sostituendo 2M con 128M

N.B. le voci da modificare in genere appaiono colorate nel editor, comunque non sono quelle che iniziano con ;

Con queste modifiche, possiamo se vogliamo importare database mysql superiori a 2M, inoltre, eliminiamo il problema che altrimenti si presenterebbe all’installazione di Joomla, consistente nella comparsa di numerosi messaggi di errori.

A questo punto andiamo nella cartella htdocs:
cd /opt/lampp/htdocs

e creiamo una cartella di nome joomla:

sudo mkdir joomla

modifichiamo per comodità i diritti di accesso alla cartella:

sudo chmod 777 joomla

A questo punto ci dobbiamo procurare l’ultima versione di Joomla, la potete scaricare qui.

A questo punto decomprimete tale pacchetto nella cartella Joomla appena creata. Potete fare questo usando il programma dedicato nell’interfaccia grafica.

Prima di procedere alla configurazione di Joomla, dobbiamo fare un altro passaggio, avviare il server apache e creare un database per joomla. Per fare questo procediamo in questo modo:

1. Da terminale digitiamo: /opt/lampp/lampp start

2. Apriamo il browser internet e digitiamo localhost, si apre la pagina di XAMPP, scegliere la lingua italiana.

3. Cliccare sulla voce di meno (colonna a sinistra) myphpadmin. Si apre un interfaccia che ci chiede di creare un nuovo database. Scegliamo il nome del database e seguiamo le istruzioni.

A questo punto possiamo procedere alla configurazione di Joomla. Digitare nella barre degli indirizzi: localhost/joomla

Compare l’interfaccia di configurazione di Joomla. Seguite le istruzioni. Quando viene chiesto il server del database digitare localhost, il nome del database che avete scelto e la eventuale password. Alla fine vi viene chiesto di eliminare la cartella installation. Questa cartella si trova nella cartella /opt/lampp/htdocs/joomla, cancellatela. Quindi cliccate su amministratore. Come nome utente, digitate admin e come password, quella che avete scelta nel processo di installazione.